ZOOM
 
Gennaio 2009
Century Tornado Match and Sport
Emanuele Velardita





Le considerazioni di massima su azione e struttura, fatte in occasione della Tip Tornado Lite (P.i.S. 12/2008), valgono anche per queste due sorelle maggiori, con un valore aggiunto in termini di potenza e rigidità.
L’esile fusto della Lite, viene complessivamente irrobustito, per incrementare la potenza minima, facendole raggiungere i 125 gr.
La nuova struttura, più rigida e spessa (il tallone è di circa 23 mm, contro i 22 mm della sorella minore), viene quindi potenziata attraverso una azione capillare nei punti strategici dei due elementi, che ne aumenta il peso complessivo ma non ne intacca l’azione.
Il risultato finale è, quindi, un aumento delle grammature massime - 175 gr per la Match e 225 gr per la Sport - mantenendo inalterati sia la struttura che il comportamento (esiste anche il modello intermedio da 200 gr chiamato Super Match).
In pratica lo stesso attrezzo, la stessa azione, lo stesso comportamento ma con potenze differenti.


Pesca e Lancio.
In pesca, ciò che impressiona, è la prima sezione della cima, quella che solitamente viene riportata in VRT.
Questa è – similmente a quanto accade per la Lite, in carbonio – e si presenta attiva nell’azione, solida e robusta, ma mai sorda.
Pur non trattandosi di attrezzi dedicati alle mormore, la sensibilità c’è e si sente, nei recuperi come in pesca, con una trasmissione delle vibrazioni e una segnalazione delle tocche precisa ed inequivocabile.
Messa in tensione, assume una curva tipica e poco accentuata, anche se utilizzate con piombi filanti e fondo chiuso.
Alle prese con le condizioni da manuale (vento frontale, mare formato e fondo aperto), danno sempre il massimo.
Indipendentemente dal diametro utilizzato, non risentono dell’onda di risacca, e – aspetto molto importante – non cedono all’insabbiamento del piombo, tenendolo in continuo equilibrio senza scalzarlo.
Il sottovetta, imponente nell’accumulo di potenza, è in grado di affrontare ottimamente qualsiasi situazione, anche la più estrema, senza affaticare nel recupero.
Il pedone, infine, è duro ma recettivo e gioca un ruolo fondamentale quando, alle prese con una grossa preda, abbiamo bisogno di quella potenza in più per far volgere a nostro favore il combattimento.
Parlando di lancio, sono attrezzi molto potenti, con un secondo elemento importante accumulatore di energia ed un pedone recettivo in chiusura.
L’azione è molto rapida, sia nel caricamento quanto nel rilascio della potenza accumulata.
Aggredirle non serve a nulla; il gesto dovrà esser sì rapido, sicuro e accompagnato da una chiusura fulminea e potente, ma mai brutale.
In ogni caso, è difficile portarle al limite, anche con grammature over range.
Queste ultime, pur non potendo costituire la norma, se usate con tecnica e precisione, tagliano anche il più ostico dei venti contrari, portando la nostre esche su rotte interessanti e difficilmente raggiungibili.
Le distanze ottenibili in condizioni ideali, sia in ground che in aeroground, sono impressionati se messi a confronto con altri attrezzi della stessa fascia, progettati e studiati per la pesca e non per la pedana.


Accoppiamenti Conclusioni e Quotazioni.
Il taglio asimmetrico e la potenza complessiva, guidano verso un accoppiamento con rotanti di fascia elevata, quali sono i 525 Penn, i Daiwa Slosh 20.
A mio avviso, vista la lunghezza non esagerata (siamo a 13 ft) e la continuità dell’azione, un montaggio alto del mulinello, ci permette di sfruttare l’arco nella sua interezza, senza preoccuparci di compensare, aggiungendo il reducer, la passività tipica delle cime riportate.
Ad ogni buon conto, gli attrezzi rendono ottimamente (esaltandoci anche, nelle condizioni più favorevoli) anche in accoppiamento con macchine di libraggio inferiore, come Abu 6500 e Daiwa 7HT.
Tanto, tenendo sempre a mente che, scendere di diametro sotto la soglia dello 0,30, si rivela pressoché inutile se non addirittura deleterio per il filo, soprattutto alle prese con la Sport.
Dei due attrezzi, la Match è quella che colpisce per poliedricità.
Un attrezzo potente, ma senza esagerare, con una riserva di nervo in grado di mettere un piombo da 150 gr oltre la soglia dei 140 mt con agilità, scalzare facilmente una piramide da 200 gr nel pieno di una mareggiata, seguire con precisione le rotte dell’esca se decidiamo di pescarci con il vivo.
Un attrezzo ideale, dunque per chi cerca qualcosa da usare sempre senza problemi.
La Sport, invece, si rivela decisamente votata alle intenzioni più estreme, e non solo in pesca.
Ottima compagna a cui chiedere conforto se siamo alla ricerca della preda della vita o se intendiamo affrontare situazioni al limite delle capacità nostre e degli attrezzi, ci segue tranquillamente anche in pedana, permettendoci un allenamento costante ed in sicurezza, che ci metterà in grado di sfruttare al meglio, una volta scesi in spiaggia, lei come le sorelle minori.
Comprarne una coppia dell’una o dell’altra, a mio modesto parere, serve a poco, soprattutto se si sta parlando della Sport.
Molto più interessante e performante, può rivelarsi l’acquisto di un esemplare per tipo, da alternare o utilizzare insieme, a seconda delle necessità.
In pratica, Lite, Match e Sport, da sole rappresentano un’attrezzatura completa in grado di affrontare qualsiasi situazione, dalla più estrema alla più soft, permettendoci di diversificare l’azione di pesca e, quindi, le possibilità di cattura.
Parlando di prezzi, ovviamente, salgono rispetto alla sorella minore.
Il blank, si aggira tra le 300 e le 330 euro a seconda del modello, a cui aggiungere sempre la spesa per il montaggio e quella per il relativo trasporto.
Certamente non stiamo parlando di bruscolini, ma se le mettiamo a confronto con il Made in Italy di elevata fattura che spesso troviamo sugli espositori, il dubbio che siano, una tantum, soldi spesi bene, dovrebbe almeno sfiorarci.
Emanuele Velardita.



|
 
NEWS DI DICEMBRE




La Corvina

Album fotografico anno 2017
EBAY


DISCUSSIONI RECENTI


ANSA NEWS


MAPPA DEL SITO


Home | Il Sarago nel Surf Casting | La Tenuta al Moto Ondoso | Long Arm clippato by GCB | Pocket Beach | Tempesta Perfetta | I magnifici 5 | Coaster in Nylon occhio al taglio | Scelta della postazione | I piombi nel Surfcasting | Il Fluocarbon nel Surfcasting | Primi approcci - configurazione rotante | Sfielttatore e Filo Elastico | Night and Day | I travi da pesca | Lo Shock Leader | Scelta Attrezzatura - Citazioni 1º | Condimeteo 3 | Condimeteo 2 | Condimeteo 1 | La Mareggiata | Obbiettivo Spigola! | Pelagici da riva... | Orate nel tirreno | Questioni di piombo | Maver Elite 190 | Daiwa 6 HM | Italcanna Fireball S1 | Penn 525 xtra Mag | Century Tornado Match and Sport | Century Tornado lite | Penn serie 525 | Ami, disaminiamo... | TRIO Compact BadBass Technology | SHIMANO BIOMASTER GTX 8000 | Zaino da pesca Fisherbagstore | Manutenzione dei mulinelli | Costruiamo un lead lift | Barretta conversione 6hm | Realiz. stampi cono-piramide 2º | Il Porta finali | Realiz. stampi cono-piramide 1º | Fonderia Cataudo | Modifica zaino FisherbagStore | Lo Sparviero, snodo multifunzionale | Bait Clip | Terminale per il Serra | Costruiamo il Bait Clip | Risparmiamo sui floater! | Stopper alternativo | Recuperiamo i floater | Prolunga del paletto | Costruzione del paletto | Cuscinetti | Oli e Lubrificazione | Costruzione di una palla da lancio | La meccanica dei freni magnetici | Daiwa Millionaire Tournament 7HT | Conversione AMBASSADEUR da cl a ct | Il sistema mag dei rotanti | Analisi rotture canne durante il lancio | Cenni storici, tributo a Lievanais | Guida all uso del rotante | Gli ami  | Daiwa Sealine 30 H | Teleferica: innesco del vivo | Gronghi and co. | La teleferica | Sostituzione boccole per il fisso | Piombo a perdere | 2 Ami per il vivo | Il Galleggiante ascensore | La Cassetta da Pesca | Il Mulinello a Bobina Fissa | Surf fishing e Beachledgering | Mormore, mormore, mormore... | Innescare il pastone | Il pastone | Cefalara Messinese | Come modificare una canna  | Rod Dryer fai da te | Composizione di uno starlight | Pasturatori Pesanti | Segnalatore d abboccata | Divergente per piombo scorrevole | Costruiamo un Tripode... | Stendi finali | Eging | Spinner Bait | Ritorno al Passato | GOMMA E SEABASS | Tabelle di Conversione | Lo Spinning | Freddo da Calamari | Alice s minnow 175 di Bluspin | Max Rap | Minnow Hart | Minnow  | Minnow Youzuri | Minnonw Sakai Lures | Wood n sunfish | Cranky-m | Wood n slither | V-Crank | Midive minnow | Live popper | Wood n minnow | Moran pencil | Dumbbell popper | V-Joint | Bubble popper | Artificiali: Top water and Minnow | Testa piombata con paletta per esche siliconiche | Anelli faidate | Imbobinatore fai da te | Autocostr. manico anna da spinning 2º | Spinner bait parte 2° | Spinner bait parte 1° | Come legare un anello | Jig da mare parte 2° | Jig da mare parte 1° | Anellatura Artificiali | Autocostr. manico canna da spinning | Alternativa legatura piume | A prova di martello | Rattlins fai da te | Filosa per alaccia (lana) | Filosa per alaccia (silicone) | Il salva esche artificiali | Pesca all’aguglia con la bombarda | Misurare il Fondale | Galleggiante e pasturatore 2°Parte | Galleggiante e pasturatore | Reggicanna da banchina | Appendici reggicanna | La Pastura | Pescare all Inglese | La Tecnica della Bolognese | La bombarda | Taratura dei gallegianti | Galleggianti da Inglese | Galleggianti da Bolognese | Il Cavalletto | Piombatura a scalare per lenza a mano | Gli ami per la traina | La canna da Traina | Traina e Battere il Calamaro | L alaccia reperimento e innesco | La Piombatura Frazionata  | L aguglia reperimento e innesco  | Il mulinello da traina | Traina alla Leccia Amia | Traina al Dentice | Equilibrare un artificiale | Artificiali da traina | Piombi per la traina | Come agganciare il piombo guardiano | Traina con piombo guardiano | Traina alle aguglie | Traina di profonditá con il Monel | Traina di Profondità, Affondatore o Downrigger | Everol T-SHOT 20 | SGANCIO RAPIDO QUICK RELEASE | SGANCIO RAPIDO | Sgancio Rapido Per il Piombo Guardiano | Il Piombo a sgancio rapido faidate | Costruzione terminale per il vivo 2º | Costruzione terminale per il vivo 1º | La vasca per il vivo | Traina da terra: Il barchino | Palamito a vela var. trapanese | Pesca con la Caloma 2º | Pesca con la Caloma 1º | Pesca al Pagro nello Stretto di Messina | A Saraghi col palamito | Il vertical jigging | Il Fasolare | Lo Sgombro | Cannolicchio | Oloturia e sua preparazione | Sugarello | Bibi (Spinculus nudus) | Bigattino | Travi | Esplosi | Nodi | La Corvina | La Cernia | Il Cefalo | La Boga | Alletterato | Aguglia | Alalunga | La Lampuga | La biologa risponde | Risposta per mimmop67 | Capo Peloro (ME) | Marina di Melilli | Spinesante (ME) | Santa Croce Camerina (RG) | Penisola Magnisi | Caponegro | Ognina di Siracusa | Catania: dalla Playa al porto di Ognina | Reports | Uno,due,tre...Serra! | Estate da sogno | A traina in cerca di emozioni | Aiolata | Il saragone | Quattro siculi in trasferta | Rotolando verso sud... | Il mio solito sauro... | Scaduta bellissima | Sabato di spettacolo! | A Spinning con Rocco | A pesca con Rocco! | Un amore di Cappotto | Blitz a Mortelle (ME) | Pescata a Lipari | Storia di un amore (Love fishing) | Sciroccata amara | Patti, fastidioso vento laterale! | Un tranquillo week-end di pesca | Events | Evento del 26/05/2006 | Evento del 30/09/2006 | Evento del 20/01/2007 | Evento del 19/05/2007 | Evento del 23/08/2007 | Evento del 14/10/2007 | Evento del 27/10/2007 | Evento del 17/05/2008 | Evento del 25/10/2008 | Evento del 28/03/2009 | Evento del 22/11/2009 | Evento del 03/07/2010 | Evento del 17/10/2010 | Evento del 08/05/2011 | Evento del 20/10/2013 | Evento del 09/02/2014 | Evento del 04/04/2015 | Evento del 04/05/2015 | Evento del 04/06/2015 | Evento del 04/07/2015 | Album fotografico anno 2005 | Album fotografico anno 2006 | Album fotografico anno 2007 | Album fotografico anno 2008 | Album fotografico anno 2009 | Album fotografico anno 2010 | Album fotografico anno 2011 | Album fotografico anno 2012 | Album fotografico anno 2013 | Album fotografico anno 2014 | Album fotografico anno 2015 | Album fotografico anno 2016 | Album fotografico anno 2017 | Paesaggi | Meteo | Downloads | Video | Links | Chat | Forum | Facebook | Contatti | Copyright
Booking.com
Pescare in Sicilia per i tuoi soggiorni consiglia: PrenotareinSicilia | PrenotareinItalia | PrenotareinEuropa
Pescare in Sicilia
All rights reserved
2006-2016
Risoluzione minima consigliata
1280x800

FORUM



Litorale di San Saba - Messina
LINK SUGGERITI


FEDERICO BELLOTTI



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
Siamo Online
da 4278 giorni, 6 ore e 59 minuti
Agrigento Caltanissetta Catania
Enna Messina Palermo
Ragusa Siracusa Trapani

Cefalu Taormina Isole Eolie
GOOGLE



Web pescareinsicilia.it

SALVO



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
CONTATTACI


Nome

Email

Testo


GIANLUCA



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it

www.itineraridipesca.it

TOPSITE PESCA DEPORTIVA


Ultimo aggiornamento
2/05/17 10:00

Google+