BIOLOGIA
 
Aprile 2014
La Cernia
Nello Cataudo




Cernia

Nome comune Cernia comune (o Cernia bruna)
Specie Epinephelus marginatus
Genere Ephinephelus
Famiglia Serranidi
Ordine Perciformi

Dati morfologici:
Peso massimo 60 Kg
Peso medio --
Lunghezza massima 150 cm
Durata della vita 50-60 anni circa


Il genere di questi pesci comprende oltre 100 specie, ed è più diffuso nei mari tropicali rispetto a quelli temperati. Quelle presenti nel nostro Mar Mediterraneo sono però appena 6: la cernia comune, la cernia dorata, la cernia rossa, la cernia gigante, la cernia bianca e la cernia di fondale, che vive quasi sempre su fondali superiori ai 90mt. Lungo la nostra penisola, per il fatto di avere una certa predilezione per le acque temperate, queste le possiamo incontrare con maggiore frequenza nei mari del sud piuttosto che in quelli del nord.
Il nome trae origine dall’antica lingua greca, che significava “nuvoloso”. Questo appellativo pare le sia stato dato per via delle numerose macchie chiare distribuite su tutto il suo corpo.
La cernia è un pesce ermafrodita proterogino. La maturità sessuale viene raggiunta intorno ai 3 anni. In questa prima fase della sua vita le cernie iniziano ad essere quasi tutte di sesso femminile, ma poi quando raggiungono un’età di circa 10-12 anni diventano di sesso maschile
E’ di abitudini molto solitarie e sedentarie, tanto che, specialmente da adulta, una volta eletta a dimora una determinata zona di fondale, vi può rimanere anche per diversi anni senza allontanarsene. Il suo Habitat preferito è composto da fondali rocciosi, ma la si può trovare anche su fondali misti di roccia sabbia e posidonia. La sua tana è in genere costituita da stretti e contorti cunicoli difficilmente accessibili, dove si rifugia al minimo segno di pericolo, e dai quali può anche cacciare in agguato, in attesa che qualche preda le passi a tiro. Il suo alimento preferito è costituito da cefalopodi, ma non disdegna molluschi e crostacei.


Morfologia
Ha il corpo massiccio e tozzo, marcatamente compresso ai lati. La coda si presenta anch’essa di grandi dimensioni, con un margine quasi verticale e i bordi tondeggianti. Le squame, di tipo ctenoide, sono piccole e ricoprono tutto il corpo del pesce, testa compresa. Quest’ultima è enorme. La bocca, molto ampia, è dotata di premascellari protrattili. I denti, sono disposti su più serie. Sono piccoli ma numerosissimi e acuminati, e sono inclinati verso la parte interna della bocca. Sono presenti, oltre che sulle mascelle, anche su altre zone della cavità orale. Questa caratteristica è comune anche agli altri pesci appartenenti alla famiglia dei serranidi. Infatti il nome deriva dal latino serra (sega), per il fatto che ricordano la lama di una sega. La pinna dorsale è unica e lunga. E’ sorretta nella metà anteriore da raggi spinosi e in quella posteriore da raggi molli. La pinna anale ha la stessa struttura della dorsale ma è lunga circa la metà. Inoltre i raggi spinosi presenti nella prima parte sono appena 3, contro gli 11-13 della dorsale. Le pinne laterali sono inserite subito dopo l’opercolo, e sulla stessa linea, ma appena più sotto, si trovano le ventrali. Tutte e 4 sono ampie e di forma tondeggiante.
La colorazione è molto variabile e può assumere determinate caratteristiche a seconda della specie. Possiamo comunque affermare che è generalmente abbastanza vivace negli individui giovani, e che tende poi al bruno-grigiastro negli individui adulti. Su tutte le specie di cernie, oltre alla presenza delle numerose macchie chiare sul corpo, possiamo anche annoverare, come comune caratteristica, le particolari orlature chiare che corrono lungo i bordi di tutte le pinne


Pesca
In tempi passati questo pesce era diffuso un po’ dappertutto nel Mediterraneo, ma con il passare del tempo è stato costretto a rifugiarsi a profondità sempre maggiori, sia a causa dell’inquinamento delle nostre coste, che dell’intensa azione di pesca di cui è oggetto.
Dalla superficie, diverse sono le tecniche di pesca per insidiarlo. Fra queste possiamo annoverare la traina di fondo, il bolentino e il vertical jigging.
Le esche ideali sono il totano e il calamaro, le seppie, i polpi. Fra le esche artificiali (per la traina) sono ottimi i minnow affondanti dai 13 ai 18 cm di lunghezza
Per quanto riguarda la traina di fondo occorre condurre l’azione ad appena un paio di metri dal fondale. Ciò presuppone la perfetta conoscenza del tratto di mare dove stiamo facendo transitare le nostre esche. Di grande ausilio è in questi casi l’utilizzo dell’ecoscandaglio.
Le tecniche del bolentino e del vertical jigging prevedono invece un’azione di pesca a natante fermo, sulla verticale del posto dove si presuppone sia la tana del pesce, confidando nel fatto che questi, per via della sua sedentarietà, stia attendendo nelle immediate vicinanze, che qualcosa le passi a tiro.
Pur essendo facile “agganciare” qualche cernia qualora si riesca a metterle davanti al muso qualche boccone, non è detto che sia scontato salparla in barca. Questa tende quasi sempre ad intanarsi subito dopo aver inghiottito l’esca. Se il pescatore non è abbastanza veloce e fulmineo nell’azione della ferrata e recupero e gli fa guadagnare la via di casa, poi è quasi impossibile farla uscire. Infatti, una volta dentro, si gonfia con la potente muscolatura di cui è dotata incastrandosi dentro gli anfratti, tanto che risulta impossibile tirarla fuori con la forza.
Occhio dunque alle canne, tempismo e, …nervi sardi!




|
 
NEWS DI DICEMBRE




La Corvina

Album fotografico anno 2017
EBAY


DISCUSSIONI RECENTI


ANSA NEWS


MAPPA DEL SITO


Home | Il Sarago nel Surf Casting | La Tenuta al Moto Ondoso | Long Arm clippato by GCB | Pocket Beach | Tempesta Perfetta | I magnifici 5 | Coaster in Nylon occhio al taglio | Scelta della postazione | I piombi nel Surfcasting | Il Fluocarbon nel Surfcasting | Primi approcci - configurazione rotante | Sfielttatore e Filo Elastico | Night and Day | I travi da pesca | Lo Shock Leader | Scelta Attrezzatura - Citazioni 1º | Condimeteo 3 | Condimeteo 2 | Condimeteo 1 | La Mareggiata | Obbiettivo Spigola! | Pelagici da riva... | Orate nel tirreno | Questioni di piombo | Maver Elite 190 | Daiwa 6 HM | Italcanna Fireball S1 | Penn 525 xtra Mag | Century Tornado Match and Sport | Century Tornado lite | Penn serie 525 | Ami, disaminiamo... | TRIO Compact BadBass Technology | SHIMANO BIOMASTER GTX 8000 | Zaino da pesca Fisherbagstore | Manutenzione dei mulinelli | Costruiamo un lead lift | Barretta conversione 6hm | Realiz. stampi cono-piramide 2º | Il Porta finali | Realiz. stampi cono-piramide 1º | Fonderia Cataudo | Modifica zaino FisherbagStore | Lo Sparviero, snodo multifunzionale | Bait Clip | Terminale per il Serra | Costruiamo il Bait Clip | Risparmiamo sui floater! | Stopper alternativo | Recuperiamo i floater | Prolunga del paletto | Costruzione del paletto | Cuscinetti | Oli e Lubrificazione | Costruzione di una palla da lancio | La meccanica dei freni magnetici | Daiwa Millionaire Tournament 7HT | Conversione AMBASSADEUR da cl a ct | Il sistema mag dei rotanti | Analisi rotture canne durante il lancio | Cenni storici, tributo a Lievanais | Guida all uso del rotante | Gli ami  | Daiwa Sealine 30 H | Teleferica: innesco del vivo | Gronghi and co. | La teleferica | Sostituzione boccole per il fisso | Piombo a perdere | 2 Ami per il vivo | Il Galleggiante ascensore | La Cassetta da Pesca | Il Mulinello a Bobina Fissa | Surf fishing e Beachledgering | Mormore, mormore, mormore... | Innescare il pastone | Il pastone | Cefalara Messinese | Come modificare una canna  | Rod Dryer fai da te | Composizione di uno starlight | Pasturatori Pesanti | Segnalatore d abboccata | Divergente per piombo scorrevole | Costruiamo un Tripode... | Stendi finali | Eging | Spinner Bait | Ritorno al Passato | GOMMA E SEABASS | Tabelle di Conversione | Lo Spinning | Freddo da Calamari | Alice s minnow 175 di Bluspin | Max Rap | Minnow Hart | Minnow  | Minnow Youzuri | Minnonw Sakai Lures | Wood n sunfish | Cranky-m | Wood n slither | V-Crank | Midive minnow | Live popper | Wood n minnow | Moran pencil | Dumbbell popper | V-Joint | Bubble popper | Artificiali: Top water and Minnow | Testa piombata con paletta per esche siliconiche | Anelli faidate | Imbobinatore fai da te | Autocostr. manico anna da spinning 2º | Spinner bait parte 2° | Spinner bait parte 1° | Come legare un anello | Jig da mare parte 2° | Jig da mare parte 1° | Anellatura Artificiali | Autocostr. manico canna da spinning | Alternativa legatura piume | A prova di martello | Rattlins fai da te | Filosa per alaccia (lana) | Filosa per alaccia (silicone) | Il salva esche artificiali | Pesca all’aguglia con la bombarda | Misurare il Fondale | Galleggiante e pasturatore 2°Parte | Galleggiante e pasturatore | Reggicanna da banchina | Appendici reggicanna | La Pastura | Pescare all Inglese | La Tecnica della Bolognese | La bombarda | Taratura dei gallegianti | Galleggianti da Inglese | Galleggianti da Bolognese | Il Cavalletto | Piombatura a scalare per lenza a mano | Gli ami per la traina | La canna da Traina | Traina e Battere il Calamaro | L alaccia reperimento e innesco | La Piombatura Frazionata  | L aguglia reperimento e innesco  | Il mulinello da traina | Traina alla Leccia Amia | Traina al Dentice | Equilibrare un artificiale | Artificiali da traina | Piombi per la traina | Come agganciare il piombo guardiano | Traina con piombo guardiano | Traina alle aguglie | Traina di profonditá con il Monel | Traina di Profondità, Affondatore o Downrigger | Everol T-SHOT 20 | SGANCIO RAPIDO QUICK RELEASE | SGANCIO RAPIDO | Sgancio Rapido Per il Piombo Guardiano | Il Piombo a sgancio rapido faidate | Costruzione terminale per il vivo 2º | Costruzione terminale per il vivo 1º | La vasca per il vivo | Traina da terra: Il barchino | Palamito a vela var. trapanese | Pesca con la Caloma 2º | Pesca con la Caloma 1º | Pesca al Pagro nello Stretto di Messina | A Saraghi col palamito | Il vertical jigging | Il Fasolare | Lo Sgombro | Cannolicchio | Oloturia e sua preparazione | Sugarello | Bibi (Spinculus nudus) | Bigattino | Travi | Esplosi | Nodi | La Corvina | La Cernia | Il Cefalo | La Boga | Alletterato | Aguglia | Alalunga | La Lampuga | La biologa risponde | Risposta per mimmop67 | Capo Peloro (ME) | Marina di Melilli | Spinesante (ME) | Santa Croce Camerina (RG) | Penisola Magnisi | Caponegro | Ognina di Siracusa | Catania: dalla Playa al porto di Ognina | Reports | Uno,due,tre...Serra! | Estate da sogno | A traina in cerca di emozioni | Aiolata | Il saragone | Quattro siculi in trasferta | Rotolando verso sud... | Il mio solito sauro... | Scaduta bellissima | Sabato di spettacolo! | A Spinning con Rocco | A pesca con Rocco! | Un amore di Cappotto | Blitz a Mortelle (ME) | Pescata a Lipari | Storia di un amore (Love fishing) | Sciroccata amara | Patti, fastidioso vento laterale! | Un tranquillo week-end di pesca | Events | Evento del 26/05/2006 | Evento del 30/09/2006 | Evento del 20/01/2007 | Evento del 19/05/2007 | Evento del 23/08/2007 | Evento del 14/10/2007 | Evento del 27/10/2007 | Evento del 17/05/2008 | Evento del 25/10/2008 | Evento del 28/03/2009 | Evento del 22/11/2009 | Evento del 03/07/2010 | Evento del 17/10/2010 | Evento del 08/05/2011 | Evento del 20/10/2013 | Evento del 09/02/2014 | Evento del 04/04/2015 | Evento del 04/05/2015 | Evento del 04/06/2015 | Evento del 04/07/2015 | Album fotografico anno 2005 | Album fotografico anno 2006 | Album fotografico anno 2007 | Album fotografico anno 2008 | Album fotografico anno 2009 | Album fotografico anno 2010 | Album fotografico anno 2011 | Album fotografico anno 2012 | Album fotografico anno 2013 | Album fotografico anno 2014 | Album fotografico anno 2015 | Album fotografico anno 2016 | Album fotografico anno 2017 | Paesaggi | Meteo | Downloads | Video | Links | Chat | Forum | Facebook | Contatti | Copyright
Booking.com
Pescare in Sicilia per i tuoi soggiorni consiglia: PrenotareinSicilia | PrenotareinItalia | PrenotareinEuropa
Pescare in Sicilia
All rights reserved
2006-2016
Risoluzione minima consigliata
1280x800

FORUM



Litorale di San Saba - Messina
LINK SUGGERITI


DAVIDE RANNONE



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
Siamo Online
da 4278 giorni, 6 ore e 54 minuti
Agrigento Caltanissetta Catania
Enna Messina Palermo
Ragusa Siracusa Trapani

Cefalu Taormina Isole Eolie
GOOGLE



Web pescareinsicilia.it

EMANUELE LISI



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
CONTATTACI


Nome

Email

Testo


ANTONIO DISTEFANO



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it

www.itineraridipesca.it

TOPSITE PESCA DEPORTIVA


Ultimo aggiornamento
2/05/17 10:00

Google+