REPORT
 
Agosto 2010
Uno,due,tre...Serra!
Nello Cataudo e Sebastiano



Giusto l’altro ieri incontrai, per caso, mio cugino Sebastiano, lungo le vie del paese. Io ero appena tornato dalla mia località di villeggiatura, sui Nebrodi, e lui da un viaggio di vacanze all’estero. Il suo primo pensiero nel vedermi, non fu quello di chiedermi come avevo trascorso quei giorni ma…..
“Ciao! Come va?...A posto!…Certo adesso che però siamo di nuovo qui, e ci rimangono ancora una decina di giorni di ferie, possibile che non troviamo l’occasione per scappare a pesca? E quantomeno un paio di volte?”
“Quando dici tu” gli risposi, “tanto i giorni in questo periodo sono tutti liberi, purchè non sia a ridosso del fine settimana”.

Optammo per la prima occasione utile, e cioè il pomeriggio seguente.
Partenza alle 18,00 in punto, in direzione delle “nostre” spiagge del sud. Le previsioni meteo davano mare calmo, pertanto non si poteva fare altro che optare per le mormore innanzitutto, e se poi si trovava in qualche pescheria qualche sgombro o spigola, la si giocava per l’evento a sorpresa.

Arrivammo sullo spot prescelto a tramonto inoltrato. Qua e la ancora gruppetti di bagnanti che insistevano ancora in acqua fra tuffi e schiamazzi. Alcune tendopoli di familiari, chissà se ancora retaggio del ferragosto appena passato, o incalliti del camping fai da te, ci limitavano nella scelta della postazione giusta. Poi però, visto e considerato che si trattava di una vasta spiaggia rettilinea, e che tutto sommato non vi erano precisi punti più redditizi degli altri, ci infilammo nel primo buco di gente che si riuscì a liberare (alla nostra sinistra).

La serata non si profilò un gran che. Le solite tocche leggerissime ed appena accennate, sulla mia pur sensibile Beastmaster 120g, che alla fine ti facevano trovare appese lì sull’amo, le solite mormorette da qualche centinaio di grammi se andava bene. Lo stesso accadeva sulle canne di Sebastiano, tanto che si decise di rimanere in pesca giusto il tempo di finire i due pacchi di arenicola e quello del muriddu che avevamo. Le canne con i tranci se ne stavano immobili come due sentinelle, sin dall’inizio della battuta, agli estremi del nostro schieramento.

Ma, alle 1,30, quando tutto ormai sembrava compiuto, vidi sbandierare in maniera violenta la mia Antares 200g con il trancio di spigola sgallato. Mi precipitai ad bloccare con la mano la bobina, che nel frattempo girava e cedeva filo per quei violentissimi strattoni, e ferrai.
“Che fa, ce l’hai?” mi chiese mio cugino.
“No, credo di no!. Non avverto più le testate. Ritirai comunque il terminale, per vedere sino a che punto poteva essere stato rovinato da quell’attacco. Pur trattandosi di un innesco a due ami, posti a L e posti 3 cm circa l’uno dall’altro, il predatore non era riuscito ad allamarsi. Tuttavia le condizioni dell’innesco erano ancora ottime, nonostante il violento attacco e le 4 e passa ore di permanenza in acqua, quindi rilanciai.

Quella scarica di adrenalina, quando stavamo giusto per smontare, ci convinse ad insistere ancora un po’. Visto che i serra erano in caccia montai un’altra canna con il trancio sgallato, sia per avere una doppia chance, sia per il fatto che l’esca che aveva subito appena qualche minuto prima l’attacco, aveva fatto già il suo tempo in acqua. Rimanevano ancora un po’ di vermi, e decidemmo di lasciare ancora una sola canna per i grufolatori, per quelli che potevano ancora esserci, vista la presenza dei predoni. Del resto, Sebastiano, aveva con se due sole canne, una con il trancio e una con il verme, e stavano ambedue già in pesca, e a quel punto io ne avevo due con il trancio.

Alle tre in punto, un po’ dopo il tramonto della luna, decidemmo di nuovo di battere ritirata. Ritirai una delle canne con il trancio, e stavo tagliando con la forbice il filo elastico che lo fissava per bene ai due ami. In acqua ne rimaneva un’altra, fra l’altro innescata ad amo singolo, soluzione che sin da subito non mi era parsa abbastanza convincente, ma che si trovava lì in acqua, giusto perché non trovavo l’altro terminale a doppio amo.
Ad un tratto mio cugino cominciò ad urlarmi che la mia canna era tutta piegata in avanti: “Serra! Serra! Hai di nuovo un serra nella canna! Corri!”
Abbandonai all’istante lo smontaggio dell’innesco e mi precipitai sull’altra canna per giocarmela di nuovo. Stavolta avvertii subito che dall’altro capo della lenza c’era qualcosa di grosso. Talmente grosso, che dopo qualche accenno di resa, si bloccò del tutto, tanto che non riuscì più a guadagnare un solo metro di filo. Aspettai qualche minuto ancora, sperando che cedesse, ma niente da fare. Se ne stava li piantato davanti a me, come legato ad un picchetto. Notai però che la mia lenza si dirigeva a momenti verso destra, e dopo un pò verso sinistra. Si dava un bel da fare l’amico! Non stava certamente immobile con le pinne piantate sulla sabbia, ma cercava di fare il possibile per sganciarsi. Da parte mia portai al limite il mio “vetusto” ma fido Daiwa GS3000. Il veloce rapporto di recupero 5,2:1 non giovava certamente a mio favore, ma del resto si era partiti da casa giusto per un po’ di pesca leggera, e i mulinelli più robusti erano rimasti in garage.
Fui costretto a pomparlo, per come si usa fare con i Marlin al Big Game, guadagnando metri di lenza soprattutto quando abbassavo il cimino verso il basso. Alla fine, stanco ed esausto apparve in tutta la sua mole sulla battigia. Sebastiano, senza raffio si precipitò ad agguantarlo quantomeno per lo shock leader e a trascinarlo di peso in secco.

Che spettacolo, e che emozioni con questi pescioni!
Inutile dire che dalle tre del mattino in poi rimanemmo ancora un po’, sperando in una ulteriore cattura, ma il mare a quanto pare ci aveva già regalato abbastanza.
Sono stato molto felice di aver avuto poi problemi a riporlo in macchina, visto che dal secchio usciva fuori per più della metà.
A casa le misurazioni di rito: Kg 4,8 per 80cm di lungezza.
Io e Sebastiano, dato che di cattura di squadra si tratta, possiamo dire di aver scappottato meritatamente dopo un lungo periodo insistenza.



|
 
NEWS DI AGOSTO




La Corvina

Album fotografico anno 2017
EBAY


DISCUSSIONI RECENTI


ANSA NEWS


MAPPA DEL SITO


Home | Il Sarago nel Surf Casting | La Tenuta al Moto Ondoso | Long Arm clippato by GCB | Pocket Beach | Tempesta Perfetta | I magnifici 5 | Coaster in Nylon occhio al taglio | Scelta della postazione | I piombi nel Surfcasting | Il Fluocarbon nel Surfcasting | Primi approcci - configurazione rotante | Sfielttatore e Filo Elastico | Night and Day | I travi da pesca | Lo Shock Leader | Scelta Attrezzatura - Citazioni 1º | Condimeteo 3 | Condimeteo 2 | Condimeteo 1 | La Mareggiata | Obbiettivo Spigola! | Pelagici da riva... | Orate nel tirreno | Questioni di piombo | Maver Elite 190 | Daiwa 6 HM | Italcanna Fireball S1 | Penn 525 xtra Mag | Century Tornado Match and Sport | Century Tornado lite | Penn serie 525 | Ami, disaminiamo... | TRIO Compact BadBass Technology | SHIMANO BIOMASTER GTX 8000 | Zaino da pesca Fisherbagstore | Manutenzione dei mulinelli | Costruiamo un lead lift | Barretta conversione 6hm | Realiz. stampi cono-piramide 2º | Il Porta finali | Realiz. stampi cono-piramide 1º | Fonderia Cataudo | Modifica zaino FisherbagStore | Lo Sparviero, snodo multifunzionale | Bait Clip | Terminale per il Serra | Costruiamo il Bait Clip | Risparmiamo sui floater! | Stopper alternativo | Recuperiamo i floater | Prolunga del paletto | Costruzione del paletto | Cuscinetti | Oli e Lubrificazione | Costruzione di una palla da lancio | La meccanica dei freni magnetici | Daiwa Millionaire Tournament 7HT | Conversione AMBASSADEUR da cl a ct | Il sistema mag dei rotanti | Analisi rotture canne durante il lancio | Cenni storici, tributo a Lievanais | Guida all uso del rotante | Gli ami  | Daiwa Sealine 30 H | Teleferica: innesco del vivo | Gronghi and co. | La teleferica | Sostituzione boccole per il fisso | Piombo a perdere | 2 Ami per il vivo | Il Galleggiante ascensore | La Cassetta da Pesca | Il Mulinello a Bobina Fissa | Surf fishing e Beachledgering | Mormore, mormore, mormore... | Innescare il pastone | Il pastone | Cefalara Messinese | Come modificare una canna  | Rod Dryer fai da te | Composizione di uno starlight | Pasturatori Pesanti | Segnalatore d abboccata | Divergente per piombo scorrevole | Costruiamo un Tripode... | Stendi finali | Eging | Spinner Bait | Ritorno al Passato | GOMMA E SEABASS | Tabelle di Conversione | Lo Spinning | Freddo da Calamari | Alice s minnow 175 di Bluspin | Max Rap | Minnow Hart | Minnow  | Minnow Youzuri | Minnonw Sakai Lures | Wood n sunfish | Cranky-m | Wood n slither | V-Crank | Midive minnow | Live popper | Wood n minnow | Moran pencil | Dumbbell popper | V-Joint | Bubble popper | Artificiali: Top water and Minnow | Testa piombata con paletta per esche siliconiche | Anelli faidate | Imbobinatore fai da te | Autocostr. manico anna da spinning 2º | Spinner bait parte 2° | Spinner bait parte 1° | Come legare un anello | Jig da mare parte 2° | Jig da mare parte 1° | Anellatura Artificiali | Autocostr. manico canna da spinning | Alternativa legatura piume | A prova di martello | Rattlins fai da te | Filosa per alaccia (lana) | Filosa per alaccia (silicone) | Il salva esche artificiali | Pesca all’aguglia con la bombarda | Misurare il Fondale | Galleggiante e pasturatore 2°Parte | Galleggiante e pasturatore | Reggicanna da banchina | Appendici reggicanna | La Pastura | Pescare all Inglese | La Tecnica della Bolognese | La bombarda | Taratura dei gallegianti | Galleggianti da Inglese | Galleggianti da Bolognese | Il Cavalletto | Piombatura a scalare per lenza a mano | Gli ami per la traina | La canna da Traina | Traina e Battere il Calamaro | L alaccia reperimento e innesco | La Piombatura Frazionata  | L aguglia reperimento e innesco  | Il mulinello da traina | Traina alla Leccia Amia | Traina al Dentice | Equilibrare un artificiale | Artificiali da traina | Piombi per la traina | Come agganciare il piombo guardiano | Traina con piombo guardiano | Traina alle aguglie | Traina di profonditá con il Monel | Traina di Profondità, Affondatore o Downrigger | Everol T-SHOT 20 | SGANCIO RAPIDO QUICK RELEASE | SGANCIO RAPIDO | Sgancio Rapido Per il Piombo Guardiano | Il Piombo a sgancio rapido faidate | Costruzione terminale per il vivo 2º | Costruzione terminale per il vivo 1º | La vasca per il vivo | Traina da terra: Il barchino | Palamito a vela var. trapanese | Pesca con la Caloma 2º | Pesca con la Caloma 1º | Pesca al Pagro nello Stretto di Messina | A Saraghi col palamito | Il vertical jigging | Il Fasolare | Lo Sgombro | Cannolicchio | Oloturia e sua preparazione | Sugarello | Bibi (Spinculus nudus) | Bigattino | Travi | Esplosi | Nodi | La Corvina | La Cernia | Il Cefalo | La Boga | Alletterato | Aguglia | Alalunga | La Lampuga | La biologa risponde | Risposta per mimmop67 | Capo Peloro (ME) | Marina di Melilli | Spinesante (ME) | Santa Croce Camerina (RG) | Penisola Magnisi | Caponegro | Ognina di Siracusa | Catania: dalla Playa al porto di Ognina | Reports | Uno,due,tre...Serra! | Estate da sogno | A traina in cerca di emozioni | Aiolata | Il saragone | Quattro siculi in trasferta | Rotolando verso sud... | Il mio solito sauro... | Scaduta bellissima | Sabato di spettacolo! | A Spinning con Rocco | A pesca con Rocco! | Un amore di Cappotto | Blitz a Mortelle (ME) | Pescata a Lipari | Storia di un amore (Love fishing) | Sciroccata amara | Patti, fastidioso vento laterale! | Un tranquillo week-end di pesca | Events | Evento del 26/05/2006 | Evento del 30/09/2006 | Evento del 20/01/2007 | Evento del 19/05/2007 | Evento del 23/08/2007 | Evento del 14/10/2007 | Evento del 27/10/2007 | Evento del 17/05/2008 | Evento del 25/10/2008 | Evento del 28/03/2009 | Evento del 22/11/2009 | Evento del 03/07/2010 | Evento del 17/10/2010 | Evento del 08/05/2011 | Evento del 20/10/2013 | Evento del 09/02/2014 | Evento del 04/04/2015 | Evento del 04/05/2015 | Evento del 04/06/2015 | Evento del 04/07/2015 | Album fotografico anno 2005 | Album fotografico anno 2006 | Album fotografico anno 2007 | Album fotografico anno 2008 | Album fotografico anno 2009 | Album fotografico anno 2010 | Album fotografico anno 2011 | Album fotografico anno 2012 | Album fotografico anno 2013 | Album fotografico anno 2014 | Album fotografico anno 2015 | Album fotografico anno 2016 | Album fotografico anno 2017 | Paesaggi | Meteo | Downloads | Video | Links | Chat | Forum | Facebook | Contatti | Copyright
Booking.com
Pescare in Sicilia per i tuoi soggiorni consiglia: PrenotareinSicilia | PrenotareinItalia | PrenotareinEuropa
Pescare in Sicilia
All rights reserved
2006-2016
Risoluzione minima consigliata
1280x800

FORUM



Litorale di San Saba - Messina
LINK SUGGERITI


ROBERTO



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
Siamo Online
da 4161 giorni, 17 ore e 28 minuti
Agrigento Caltanissetta Catania
Enna Messina Palermo
Ragusa Siracusa Trapani

Cefalu Taormina Isole Eolie
GOOGLE



Web pescareinsicilia.it

EMANUELE LISI



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
CONTATTACI


Nome

Email

Testo


EMANUELE LISI



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it

www.itineraridipesca.it

TOPSITE PESCA DEPORTIVA


Ultimo aggiornamento
2/05/17 10:00

Google+