ARTICOLI
 
Luglio 2009
Il mulinello da traina
Emanuele Lisi





I mulinelli si distinguono in fissi (fixed spool) e rotanti (multiplier reel). Per motivi di robustezza, potenza e quantità di filo da contenere, nella traina vengono impiegati i mulinelli a tamburo rotante e vengono così classificati: la sigla 2/0 corrisponde circa a 8-12lb , la 4/0 corrisponde a 20-30lb, la 6/0 corrisponde ad 50lb , la 9/0 corrisponde a 80lb e la 12 /0 e la 14/0 corrispondono a 130lb. Questa nomenclatura serve a dare una classificazione ai mulinelli da traina per libraggio e quantità di filo che possono contenere nella bobina , in modo tale da abbinarli in maniera equilibrata alla canna da traina,ad esempio ad una canna da 80lb non possiamo abbinare un mulinello da 4/0 (20-30lb) ma dobbiamo mettere un mulinello da 9/0 80lb .Il mulinello rotante è composto da un corpo macchina chiamato shassi, da due guanciole laterali una di destra (vedi foto1) dove troviamo la manovella ,la frizione, lo sgancio bobina e tutto il gruppo portate di ingranaggi, ed una di sinistra (vedi foto4)dove possiamo trovare il cicalino ed un eventuale registro meccanico della bobina(vedi Penn Senator),sullo shassi trovano alloggio due gancetti ad anello che servono ad ancorare il mulinello ad una panciera da combattimento , altro componente che si potrebbe trovare è il guidafilo ma a mio modesto parere non va d’accordo con questi mulinelli , un vero mulinello da traina non deve avere il guidafilo , in linea di massima sono questi i componenti di un mulinello da traina. Si potrebbe operare un ulteriore distinzione relativamente al freno- frizione .Esistono, infatti ,mulinelli con frizione a stella(vedi foto1) e mulinelli con frizione a leva(vedi foto2) . l primi mulinelli rotanti da traina sono stati quelli a frizione a stella che hanno segnato la storia,ricorderemo bene i famosi Penn Senator,come si vede in foto la taratura della frizione viene regolata da una stella che si trova affianco alla manovella, la frizione a stella è composta da una serie di dischi frizione interposti con una serie di dischi in acciaio,oggi questo tipo di frizione è un po’ in disuso ,da alcuni anni è stata soppiantata dalla frizione a leva perche quella a stella è meno precisa e graduale durante i combattimenti con grosse prede ma non ci scordiamo che hanno regalato grandi momenti a tanti trainisti di tutto il mondo . La frizione a leva è più modulare , graduale e precisa , la regolazione avviene tramite una leva posta nel lato manovella (vedi foto2) , è composta da un disco unico di grosse dimensione compresso da un disco metallico su un corpo reso stagno e calettato sulla bobina con cuscinetti ed asse porta bobina .I punti di regolazione di tale frizione si chiamano punto free, punto strike e punto full, spesso al punto free corrisponde anche lo sgancio bobina(libera) e nel punto strike si ha quasi l' 80% del carico di rottura del filo .Il grado di frenatura viene regolata a secco tramite il Preset Drag System che è calettato sulla leva della frizione ,prima di toccare il pomello del Preset occorre posizionare su zona free la leva della frizione ma si deve evitare di sganciare la bobina libera , ed inoltre bisogna regolare con il Preset e poi controllare il grado di taratura muovendo la leva nella varie posizioni . Al di là del punto di Strike si entra in una zona di bobina bloccata totalmente fino al punto di Full, personalmente lo ritengo un punto critico dove non si deve mai arrivare e per questo motivo prima di affrontare una battuta di pesca si deve regolare la frizione tramite un dinamometro su uno standard del 25-30% del carico di rottura del filo ed avere un margine del 15% durante il combattimento. Per gli angler più esperti esiste un sistema di misura che si chiama esperienza guadagnata per mare negli anni , altri preferiscono come me combattere il pesce con una frizione più docile aiutandosi con pollice o palmo della mano ma è un lavoro pericolosissimo perchè se non si ha il senso della frenata si possono creare grosse parrucche o grosse scottature alla mano su strike veloci come ricciole e leccie amia . Un'altra distinzione che possiamo fare per i mulinelli da traina è che posso essere mono o doppia velocità (vedi foto3).Diamo per scontato che un mulinello a doppia velocità ha il pregio di recuperare un pesce grosso senza eseguire la classica pompata con la canna ma basta inserire il tasto di riduzione ed il mulinello diminuisce il numero di giri ed aumenta la potenza recuperando un pesce di 20kg a fine combattimento di solo mulinello , tanto per farvi un esempio se mettiamo in pesca uno shimano TLD 25 con 500g di piombo e un TLD II 20 con la stessa piombatura e filiamo il piombo in mare su un fondale di 50m e ci mettiamo a un nodo di velocità ci accorgiamo che con il TLD 25 si deve pompare il piombo per recuperarlo in barca e il TLDII 20 basta inserire la doppia velocità e recuperiamo il piombo in barca con grande facilità e leggerezza .Come ormai noto a tutti, i mulinelli rotanti da traina vengono impiegati al contrario rispetto ad un mulinello fisso e per molti neofiti imbobinare un mulinello è un dramma , ma bastano poche sedute di traina per fare diventare tutto un normale movimento tenendo la canna con la mano sinistra imbiccherata sulla cintura da combattimento , girando la manovella con la destra e avvalendosi del pollice della mano sinistra per coordinare l’imbobinamento del filo da destra a sinistra e viceversa . Un accorgimento prima di portare il mulinello in pesca è lo staffaggio sulla canna che deve essere eseguito tramite staffa e viti di serraggio (vedi foto5). Un buona manutenzione stagionale ed un lavaggio dopo ogni battuta di pesca darà lunga vita al nostro mulinello e non dimentichiamo di mettere la frizione a riposo su Free.




|
 
NEWS DI DICEMBRE




La Corvina

Album fotografico anno 2017
EBAY


DISCUSSIONI RECENTI


ANSA NEWS


MAPPA DEL SITO


Home | Il Sarago nel Surf Casting | La Tenuta al Moto Ondoso | Long Arm clippato by GCB | Pocket Beach | Tempesta Perfetta | I magnifici 5 | Coaster in Nylon occhio al taglio | Scelta della postazione | I piombi nel Surfcasting | Il Fluocarbon nel Surfcasting | Primi approcci - configurazione rotante | Sfielttatore e Filo Elastico | Night and Day | I travi da pesca | Lo Shock Leader | Scelta Attrezzatura - Citazioni 1º | Condimeteo 3 | Condimeteo 2 | Condimeteo 1 | La Mareggiata | Obbiettivo Spigola! | Pelagici da riva... | Orate nel tirreno | Questioni di piombo | Maver Elite 190 | Daiwa 6 HM | Italcanna Fireball S1 | Penn 525 xtra Mag | Century Tornado Match and Sport | Century Tornado lite | Penn serie 525 | Ami, disaminiamo... | TRIO Compact BadBass Technology | SHIMANO BIOMASTER GTX 8000 | Zaino da pesca Fisherbagstore | Manutenzione dei mulinelli | Costruiamo un lead lift | Barretta conversione 6hm | Realiz. stampi cono-piramide 2º | Il Porta finali | Realiz. stampi cono-piramide 1º | Fonderia Cataudo | Modifica zaino FisherbagStore | Lo Sparviero, snodo multifunzionale | Bait Clip | Terminale per il Serra | Costruiamo il Bait Clip | Risparmiamo sui floater! | Stopper alternativo | Recuperiamo i floater | Prolunga del paletto | Costruzione del paletto | Cuscinetti | Oli e Lubrificazione | Costruzione di una palla da lancio | La meccanica dei freni magnetici | Daiwa Millionaire Tournament 7HT | Conversione AMBASSADEUR da cl a ct | Il sistema mag dei rotanti | Analisi rotture canne durante il lancio | Cenni storici, tributo a Lievanais | Guida all uso del rotante | Gli ami  | Daiwa Sealine 30 H | Teleferica: innesco del vivo | Gronghi and co. | La teleferica | Sostituzione boccole per il fisso | Piombo a perdere | 2 Ami per il vivo | Il Galleggiante ascensore | La Cassetta da Pesca | Il Mulinello a Bobina Fissa | Surf fishing e Beachledgering | Mormore, mormore, mormore... | Innescare il pastone | Il pastone | Cefalara Messinese | Come modificare una canna  | Rod Dryer fai da te | Composizione di uno starlight | Pasturatori Pesanti | Segnalatore d abboccata | Divergente per piombo scorrevole | Costruiamo un Tripode... | Stendi finali | Eging | Spinner Bait | Ritorno al Passato | GOMMA E SEABASS | Tabelle di Conversione | Lo Spinning | Freddo da Calamari | Alice s minnow 175 di Bluspin | Max Rap | Minnow Hart | Minnow  | Minnow Youzuri | Minnonw Sakai Lures | Wood n sunfish | Cranky-m | Wood n slither | V-Crank | Midive minnow | Live popper | Wood n minnow | Moran pencil | Dumbbell popper | V-Joint | Bubble popper | Artificiali: Top water and Minnow | Testa piombata con paletta per esche siliconiche | Anelli faidate | Imbobinatore fai da te | Autocostr. manico anna da spinning 2º | Spinner bait parte 2° | Spinner bait parte 1° | Come legare un anello | Jig da mare parte 2° | Jig da mare parte 1° | Anellatura Artificiali | Autocostr. manico canna da spinning | Alternativa legatura piume | A prova di martello | Rattlins fai da te | Filosa per alaccia (lana) | Filosa per alaccia (silicone) | Il salva esche artificiali | Pesca all’aguglia con la bombarda | Misurare il Fondale | Galleggiante e pasturatore 2°Parte | Galleggiante e pasturatore | Reggicanna da banchina | Appendici reggicanna | La Pastura | Pescare all Inglese | La Tecnica della Bolognese | La bombarda | Taratura dei gallegianti | Galleggianti da Inglese | Galleggianti da Bolognese | Il Cavalletto | Piombatura a scalare per lenza a mano | Gli ami per la traina | La canna da Traina | Traina e Battere il Calamaro | L alaccia reperimento e innesco | La Piombatura Frazionata  | L aguglia reperimento e innesco  | Il mulinello da traina | Traina alla Leccia Amia | Traina al Dentice | Equilibrare un artificiale | Artificiali da traina | Piombi per la traina | Come agganciare il piombo guardiano | Traina con piombo guardiano | Traina alle aguglie | Traina di profonditá con il Monel | Traina di Profondità, Affondatore o Downrigger | Everol T-SHOT 20 | SGANCIO RAPIDO QUICK RELEASE | SGANCIO RAPIDO | Sgancio Rapido Per il Piombo Guardiano | Il Piombo a sgancio rapido faidate | Costruzione terminale per il vivo 2º | Costruzione terminale per il vivo 1º | La vasca per il vivo | Traina da terra: Il barchino | Palamito a vela var. trapanese | Pesca con la Caloma 2º | Pesca con la Caloma 1º | Pesca al Pagro nello Stretto di Messina | A Saraghi col palamito | Il vertical jigging | Il Fasolare | Lo Sgombro | Cannolicchio | Oloturia e sua preparazione | Sugarello | Bibi (Spinculus nudus) | Bigattino | Travi | Esplosi | Nodi | La Corvina | La Cernia | Il Cefalo | La Boga | Alletterato | Aguglia | Alalunga | La Lampuga | La biologa risponde | Risposta per mimmop67 | Capo Peloro (ME) | Marina di Melilli | Spinesante (ME) | Santa Croce Camerina (RG) | Penisola Magnisi | Caponegro | Ognina di Siracusa | Catania: dalla Playa al porto di Ognina | Reports | Uno,due,tre...Serra! | Estate da sogno | A traina in cerca di emozioni | Aiolata | Il saragone | Quattro siculi in trasferta | Rotolando verso sud... | Il mio solito sauro... | Scaduta bellissima | Sabato di spettacolo! | A Spinning con Rocco | A pesca con Rocco! | Un amore di Cappotto | Blitz a Mortelle (ME) | Pescata a Lipari | Storia di un amore (Love fishing) | Sciroccata amara | Patti, fastidioso vento laterale! | Un tranquillo week-end di pesca | Events | Evento del 26/05/2006 | Evento del 30/09/2006 | Evento del 20/01/2007 | Evento del 19/05/2007 | Evento del 23/08/2007 | Evento del 14/10/2007 | Evento del 27/10/2007 | Evento del 17/05/2008 | Evento del 25/10/2008 | Evento del 28/03/2009 | Evento del 22/11/2009 | Evento del 03/07/2010 | Evento del 17/10/2010 | Evento del 08/05/2011 | Evento del 20/10/2013 | Evento del 09/02/2014 | Evento del 04/04/2015 | Evento del 04/05/2015 | Evento del 04/06/2015 | Evento del 04/07/2015 | Album fotografico anno 2005 | Album fotografico anno 2006 | Album fotografico anno 2007 | Album fotografico anno 2008 | Album fotografico anno 2009 | Album fotografico anno 2010 | Album fotografico anno 2011 | Album fotografico anno 2012 | Album fotografico anno 2013 | Album fotografico anno 2014 | Album fotografico anno 2015 | Album fotografico anno 2016 | Album fotografico anno 2017 | Paesaggi | Meteo | Downloads | Video | Links | Chat | Forum | Facebook | Contatti | Copyright
Booking.com
Pescare in Sicilia per i tuoi soggiorni consiglia: PrenotareinSicilia | PrenotareinItalia | PrenotareinEuropa
Pescare in Sicilia
All rights reserved
2006-2016
Risoluzione minima consigliata
1280x800

FORUM



Litorale di San Saba - Messina
LINK SUGGERITI



Warning: file(database/catture/2012/2012_costa_1/dettagli.txt) [function.file]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\pescareinsiciliait\colonna.php on line 142




Warning: getimagesize(database/catture/2012/2012_costa_1/immagine.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\pescareinsiciliait\colonna.php on line 154

Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
Siamo Online
da 4278 giorni, 6 ore e 58 minuti
Agrigento Caltanissetta Catania
Enna Messina Palermo
Ragusa Siracusa Trapani

Cefalu Taormina Isole Eolie
GOOGLE



Web pescareinsicilia.it

GIUSTOLISI IVAN



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
CONTATTACI


Nome

Email

Testo


MARCO



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it

www.itineraridipesca.it

TOPSITE PESCA DEPORTIVA


Ultimo aggiornamento
2/05/17 10:00

Google+