FAIDATE
 
Giugno 2009
Realiz. stampi cono-piramide 2º
Nello Cataudo





Quest’inverno abbiamo avuto più volte occasione di mettere in pesca i piombi a piramide realizzati con lo stampo proposto qualche mese addietro. Le località e condizioni meteo marine sono state abbastanza variegate. I piombi sono stati utilizzati, oltre che dal sottoscritto, anche da altri amici di PIS, sia con potenti tele di recente produzione, sia con ripartite + rotanti. Oggi, dopo una serie di sessioni di utilizzo, abbiamo messo alla luce i pregi e i difetti della piramide con angolo al vertice di 40°.
Il teatro di impiego è stato prevalentemente il litorale sud della nostra isola, nella fattispecie le spiagge da Scoglitti a S.Maria del Focallo, caratterizzate da granulometria media e medio fine, con andamento di fondali varianti da basso a medio.
I lanci sono stati fatti su lunga, media e corta distanza. Per lunga distanza intendiamo, in condizioni di mare formato e con esche da piccolo a medio grosso volume (bibi e tranci), clippate le prime, e libere le seconde, lanci certamente inferiori ai 100 metri.
Ebbene, i risultati sono stati quasi sempre soddisfacenti, per quanto ci si possa aspettare da una zavorra da tenuta: Mai una spiombata, il pronto insabbiamento durante la messa in trazione del filo subito dopo il lancio, la netta sensazione del piombo ben piantato al momento del ritiro del calamento....ma, in una particolare occasione abbiamo trovato il suo limite, o meglio, il momento nel quale è meglio lasciarlo dentro la cassetta:

Si arrivava una mattina in spiaggia in piena scaduta. Ancora evidenti i segni che la mareggiata era salita abbastanza, tanto da inondare più di metta dell’arenile. Erano delle condizioni limite per il 125gr ma già ottimali per il 150gr. Soffiava un discreto vento frontale proveniente da ore 2,00.
Ad un certo punto la mareggiata cominciò a riprendere energia. In acqua discreta presenza di alghe, ma non eccessivamente fastidiosa. Profondo il respiro dell’onda, che lasciava durante il suo ritiro ampi spazi scoperti davanti a noi, mentre a qualche ventina di metri più in là i frangenti cominciavano a farsi grossi e ravvicinati gli uni agli altri.
Man mano, uno per volta, si cominciava a ritirare, per il rinnovo di routine dell’esca. Niente da fare! Il piombo sembrava proprio fissato con i picchetti là in fondo. Io riuscivo a scalzare più volte, dopo averlo tenuto in continua trazione per 8-10 secondi circa, mentre gli altri cominciavano a rompere tutto all’altezza del nodo sullo SL, non per loro minore esperienza, ma per il fatto di trovarsi in settori in quel momento più martoriati. Dopo capiterà comunque la stessa cosa anche a me....
Il fondo già abbastanza aperto, per via di tutto quello che vi era stato nei giorni precedenti, unitamente a quella ripresa di mareggiata che si manifestò con tutta la sua forza nel volgere di un paio d’ore, fece in modo che le nostre zavorre si insabbiarono così tanto che era ormai impossibile riaverle indietro. Soltanto scalzandole di qualche metro dalla loro posizione ogni 10 minuti circa si poteva ancora sperare che, quando era poi il momento di ritirare, non sarebbe avvenuta la catastrofe.
Ad un certo punto il TDS uscì dal suo zaino la probabile soluzione al problema: un’altra piramide, sempre di 150 gr, ma dalla forma più slanciata, che forse non si sarebbe seppellita, come le prime, sotto tutta quella sabbia. Diversi lanci e recuperi gli diedero ragione della scelta.

Adesso, alla luce di quanto abbiamo verificato su quello scenario abbastanza impegnativo sia per gli uomini sia per le attrezzature, vorrei proporre un’ulteriore versione degli stampi per cono e piramide di foggia però più slanciata, aventi angolo fra 2 facce opposte di 30° al vertice. La nuova piramide risulta, a parità di grammatura, più lunga della precedente di circa 10mm, e la superficie piana (dove c’è l’occhiello per intenderci), facendo il calcolo in mm quadrati, risulta essere di parecchio inferiore. Quest’ultima caratteristica diminuisce sia l’effetto paracadute in fase di caricamento della canna durante il lancio, sia l’effetto resistenza in fase di messa in trazione del piombo sul fondo. In ultima analisi, ricordandoci di quello che ci ha fatto preferire questa zavorra in “quelle” condizioni di mare, si può certamente affermare che: a parità di grammatura, un peso distribuito su un profilo più slanciato, ha un rapporto di massa su unità di superficie più basso. Questo lo farà insabbiare meno e lo renderà più facile da scalzare nelle condizioni di impiego più critiche.
Per chi si vuole cimentare nella realizzazione di piramidi e coni con angolo al vertice 30°, ecco i soliti disegni tecnici, e la tabella di equivalenza volume/peso per ciascuna forma.
Per chi invece desidera comodamente continuare a comprarle pronte in negozio, tenga presente che le diverse piramidi, sia corte e tozze che lunghe e slanciate, trovano ognuna il suo scenario ideale per l’impiego, e il presente articolo non può che esserne una inequivocabile testimonianza, scaturita da prove pratiche, effettuare da diverse persone e con diversi attrezzi. Ciò che si è dedotto ancora una volta, e che ribadiamo ancora è:
“La zavorra ideale non esiste. Esistono invece alcune condizioni, che renderanno ideale una delle diverse zavorre che avremo l’accortezza di portare sempre con noi!”



|
 
NEWS DI AGOSTO




La Corvina

Album fotografico anno 2017
EBAY


DISCUSSIONI RECENTI


ANSA NEWS


MAPPA DEL SITO


Home | Il Sarago nel Surf Casting | La Tenuta al Moto Ondoso | Long Arm clippato by GCB | Pocket Beach | Tempesta Perfetta | I magnifici 5 | Coaster in Nylon occhio al taglio | Scelta della postazione | I piombi nel Surfcasting | Il Fluocarbon nel Surfcasting | Primi approcci - configurazione rotante | Sfielttatore e Filo Elastico | Night and Day | I travi da pesca | Lo Shock Leader | Scelta Attrezzatura - Citazioni 1º | Condimeteo 3 | Condimeteo 2 | Condimeteo 1 | La Mareggiata | Obbiettivo Spigola! | Pelagici da riva... | Orate nel tirreno | Questioni di piombo | Maver Elite 190 | Daiwa 6 HM | Italcanna Fireball S1 | Penn 525 xtra Mag | Century Tornado Match and Sport | Century Tornado lite | Penn serie 525 | Ami, disaminiamo... | TRIO Compact BadBass Technology | SHIMANO BIOMASTER GTX 8000 | Zaino da pesca Fisherbagstore | Manutenzione dei mulinelli | Costruiamo un lead lift | Barretta conversione 6hm | Realiz. stampi cono-piramide 2º | Il Porta finali | Realiz. stampi cono-piramide 1º | Fonderia Cataudo | Modifica zaino FisherbagStore | Lo Sparviero, snodo multifunzionale | Bait Clip | Terminale per il Serra | Costruiamo il Bait Clip | Risparmiamo sui floater! | Stopper alternativo | Recuperiamo i floater | Prolunga del paletto | Costruzione del paletto | Cuscinetti | Oli e Lubrificazione | Costruzione di una palla da lancio | La meccanica dei freni magnetici | Daiwa Millionaire Tournament 7HT | Conversione AMBASSADEUR da cl a ct | Il sistema mag dei rotanti | Analisi rotture canne durante il lancio | Cenni storici, tributo a Lievanais | Guida all uso del rotante | Gli ami  | Daiwa Sealine 30 H | Teleferica: innesco del vivo | Gronghi and co. | La teleferica | Sostituzione boccole per il fisso | Piombo a perdere | 2 Ami per il vivo | Il Galleggiante ascensore | La Cassetta da Pesca | Il Mulinello a Bobina Fissa | Surf fishing e Beachledgering | Mormore, mormore, mormore... | Innescare il pastone | Il pastone | Cefalara Messinese | Come modificare una canna  | Rod Dryer fai da te | Composizione di uno starlight | Pasturatori Pesanti | Segnalatore d abboccata | Divergente per piombo scorrevole | Costruiamo un Tripode... | Stendi finali | Eging | Spinner Bait | Ritorno al Passato | GOMMA E SEABASS | Tabelle di Conversione | Lo Spinning | Freddo da Calamari | Alice s minnow 175 di Bluspin | Max Rap | Minnow Hart | Minnow  | Minnow Youzuri | Minnonw Sakai Lures | Wood n sunfish | Cranky-m | Wood n slither | V-Crank | Midive minnow | Live popper | Wood n minnow | Moran pencil | Dumbbell popper | V-Joint | Bubble popper | Artificiali: Top water and Minnow | Testa piombata con paletta per esche siliconiche | Anelli faidate | Imbobinatore fai da te | Autocostr. manico anna da spinning 2º | Spinner bait parte 2° | Spinner bait parte 1° | Come legare un anello | Jig da mare parte 2° | Jig da mare parte 1° | Anellatura Artificiali | Autocostr. manico canna da spinning | Alternativa legatura piume | A prova di martello | Rattlins fai da te | Filosa per alaccia (lana) | Filosa per alaccia (silicone) | Il salva esche artificiali | Pesca all’aguglia con la bombarda | Misurare il Fondale | Galleggiante e pasturatore 2°Parte | Galleggiante e pasturatore | Reggicanna da banchina | Appendici reggicanna | La Pastura | Pescare all Inglese | La Tecnica della Bolognese | La bombarda | Taratura dei gallegianti | Galleggianti da Inglese | Galleggianti da Bolognese | Il Cavalletto | Piombatura a scalare per lenza a mano | Gli ami per la traina | La canna da Traina | Traina e Battere il Calamaro | L alaccia reperimento e innesco | La Piombatura Frazionata  | L aguglia reperimento e innesco  | Il mulinello da traina | Traina alla Leccia Amia | Traina al Dentice | Equilibrare un artificiale | Artificiali da traina | Piombi per la traina | Come agganciare il piombo guardiano | Traina con piombo guardiano | Traina alle aguglie | Traina di profonditá con il Monel | Traina di Profondità, Affondatore o Downrigger | Everol T-SHOT 20 | SGANCIO RAPIDO QUICK RELEASE | SGANCIO RAPIDO | Sgancio Rapido Per il Piombo Guardiano | Il Piombo a sgancio rapido faidate | Costruzione terminale per il vivo 2º | Costruzione terminale per il vivo 1º | La vasca per il vivo | Traina da terra: Il barchino | Palamito a vela var. trapanese | Pesca con la Caloma 2º | Pesca con la Caloma 1º | Pesca al Pagro nello Stretto di Messina | A Saraghi col palamito | Il vertical jigging | Il Fasolare | Lo Sgombro | Cannolicchio | Oloturia e sua preparazione | Sugarello | Bibi (Spinculus nudus) | Bigattino | Travi | Esplosi | Nodi | La Corvina | La Cernia | Il Cefalo | La Boga | Alletterato | Aguglia | Alalunga | La Lampuga | La biologa risponde | Risposta per mimmop67 | Capo Peloro (ME) | Marina di Melilli | Spinesante (ME) | Santa Croce Camerina (RG) | Penisola Magnisi | Caponegro | Ognina di Siracusa | Catania: dalla Playa al porto di Ognina | Reports | Uno,due,tre...Serra! | Estate da sogno | A traina in cerca di emozioni | Aiolata | Il saragone | Quattro siculi in trasferta | Rotolando verso sud... | Il mio solito sauro... | Scaduta bellissima | Sabato di spettacolo! | A Spinning con Rocco | A pesca con Rocco! | Un amore di Cappotto | Blitz a Mortelle (ME) | Pescata a Lipari | Storia di un amore (Love fishing) | Sciroccata amara | Patti, fastidioso vento laterale! | Un tranquillo week-end di pesca | Events | Evento del 26/05/2006 | Evento del 30/09/2006 | Evento del 20/01/2007 | Evento del 19/05/2007 | Evento del 23/08/2007 | Evento del 14/10/2007 | Evento del 27/10/2007 | Evento del 17/05/2008 | Evento del 25/10/2008 | Evento del 28/03/2009 | Evento del 22/11/2009 | Evento del 03/07/2010 | Evento del 17/10/2010 | Evento del 08/05/2011 | Evento del 20/10/2013 | Evento del 09/02/2014 | Evento del 04/04/2015 | Evento del 04/05/2015 | Evento del 04/06/2015 | Evento del 04/07/2015 | Album fotografico anno 2005 | Album fotografico anno 2006 | Album fotografico anno 2007 | Album fotografico anno 2008 | Album fotografico anno 2009 | Album fotografico anno 2010 | Album fotografico anno 2011 | Album fotografico anno 2012 | Album fotografico anno 2013 | Album fotografico anno 2014 | Album fotografico anno 2015 | Album fotografico anno 2016 | Album fotografico anno 2017 | Paesaggi | Meteo | Downloads | Video | Links | Chat | Forum | Facebook | Contatti | Copyright
Booking.com
Pescare in Sicilia per i tuoi soggiorni consiglia: PrenotareinSicilia | PrenotareinItalia | PrenotareinEuropa
Pescare in Sicilia
All rights reserved
2006-2016
Risoluzione minima consigliata
1280x800

FORUM



Litorale di San Saba - Messina
LINK SUGGERITI


SANTO



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
Siamo Online
da 4161 giorni, 17 ore e 22 minuti
Agrigento Caltanissetta Catania
Enna Messina Palermo
Ragusa Siracusa Trapani

Cefalu Taormina Isole Eolie
GOOGLE



Web pescareinsicilia.it

MARCOAG



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
CONTATTACI


Nome

Email

Testo


NUNZIO



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it

www.itineraridipesca.it

TOPSITE PESCA DEPORTIVA


Ultimo aggiornamento
2/05/17 10:00

Google+