ARTICOLI
 
Settembre 2006
Pesca al Pagro nello Stretto di Messina
Massimo Lagana da Messina





Come ormai consuetudine, da qualche anno, anche l’estate 2006 sta vedendo numerose catture di grossi pagri (alcuni sfiorano i 20 kg) nelle acque dello Stretto di Messina, vediamo quindi di analizzare la tecnica di pesca utilizzata per insidiare queste regali creature.
Il sistema è quello della traina, ma una traina lentissima, una specie di drifting; in pratica si pesca a bolentino usando un piombo guardiano come affondatore e ci si lascia trasportare dalla corrente.
Innanzitutto bisogna scegliere se utilizzare una canna e mulinello oppure una lenza a mano, il sistema chiaramente è lo stesso, solo variano alcune misure (diametri dei monofili e lunghezze dei finali).
Se ci armeremo di canna e mulinello, in bobina, andrà benissimo un buon monofilo dello 0,50 ma se preferiremo tenere la lenza nelle mani allora dovremo utilizzare un monofilo del 1,20; a questi legheremo un robustissimo moschettone (almeno 30 lbs).
A questo gancio legheremo un monofilo dello 0,35 di lunghezza un passo* al quale avremo precedentemente legato il piombo guardiano che varierà di peso (500gr, 750gr, 1 kg) in base alla velocità della corrente. Allo stesso moschettone legheremo il finale che sarà costituito da un ottimo monofilo di diametro 0,45.
Vediamo meglio la costruzione del finale, questo varierà la sua lunghezza a seconda del sistema utilizzato: se utilizzeremo canna e mulinello 2-3 passi andranno benissimo se saremo armati di lenza a mano la lunghezza aumenterà fino a 6 passi.
Monteremo 2 ami per il vivo legati in serie il primo sarà un 1/0 il secondo, anche detto pescante, un 3/0. Conviene sempre preparare più finali con distanze diverse tra il primo e il secondo amo che sceglieremo in base alla dimensione dell’esca che utilizzeremo. L’attacco del Pagro è violentissimo e mette a durissima prova tutta l’attrezzatura che trova come suo tallone d’Achille le legature degli ami, per questo utilizzeremo un piccolo stratagemma. Innanzitutto utilizzeremo degli ami a paletta, sotto quest’ultima legheremo una decina di giri di filo di cotone (‘mpatunnatu) che potremo fissare meglio con un leggerissimo, quasi inesistente, strato di attack o adesivo simile, questo servirà ad evitare che il nylon, sotto l’azione forzuta della preda, venga tagliato dalla paletta.
Adesso dovremo scegliere l’esca da utilizzare, le esche principe per questa pesca sono, senza dubbio, la seppia e il calamaro vivi ma vista la difficilissima reperibilità, potremo tranquillamente usare l’alaccia (esca più utilizzata al momento) o il sugarello che troveremo in quasi tutto il sottocosta nello Stretto e che insidieremo facilmente con una filosa. Esiste la possibilità di variare il finale ed adattarlo al meglio all’innesco dell’alaccia o del sugarello, in pratica basta aggiungere un piccolo amo n°15 legato, affinché possa scorrere, con del filo di cotone prima dei 2 ami in serie; questo và infilato nelle narici del nostro pesce esca, al fine di garantirne la perfetta motilità.
Adesso siamo pronti per affrontare la battuta. Il fondale è di circa 60-70 mt, la zona che ha dato maggiori risultati (la quasi totalità) è quella di fronte la chiesa di Grotte in quel di Pace.
Bisogna essere sul posto alle ore 5:00 circa, la pescata prosegue finchè c’è corrente, l’arrivo della stanca segna la fine della battuta.
Fermeremo la barca e caleremo le nostre esche, non appena il piombo avrà toccato il fondo, lo solleveremo di circa 1-2 passi, di tanto in tanto faremo toccare il fondo al nostro piombo guardiano e lo risolleveremo questo spesso è il momento in cui il Pagro attacca. Sarà bene di tanto in tanto controllare il nostro pesce esca, la sua vitalità è il primo elemento essenziale per la cattura.
Una volta che la corrente ci avrà trascinato via dalla zona calda, saliremo le lenze in barca e ci riporteremo sul punto di partenza.
Infine vorrei fare un minimo cenno ai pro e contro principali tra l’utilizzo della canna+mulinello e la lenza a mano. La canna ci permette di fare meno sforzo, salire e scendere un piombi di 1 kg a 60 mt di fondale, in presenza di corrente, non è di certo un gioco, col vantaggio, inoltre, di utilizzare un filo più sottile però ha il contro che ci toglie la sensibilità facendo perdere spesso il momento giusto per la ferrata.
La lenza a mano, chiaramente, ci permette di sentire tutto, i più esperti, nonostante i diametri ed il fondale, riescono ad avvertire il tremolio dell’alaccia quando sta per essere attaccata, di contro però, c’è la notevole fatica nella risalita e la fastidiosa azione della corrente nel nostro monofilo che essendo di grosso diametro (1,20) viene investito in pieno. A voi la scelta.
Buon divertimento!

* il passo è un sistema di misura poco preciso, molto utilizzato dai pescatori professionisti, che corrisponde alla distanza, a braccia aperte, tra una mano e l’altra.



|
 
NEWS DI GIUGNO




La Corvina

Album fotografico anno 2017
EBAY


DISCUSSIONI RECENTI


ANSA NEWS


MAPPA DEL SITO


Home | Il Sarago nel Surf Casting | La Tenuta al Moto Ondoso | Long Arm clippato by GCB | Pocket Beach | Tempesta Perfetta | I magnifici 5 | Coaster in Nylon occhio al taglio | Scelta della postazione | I piombi nel Surfcasting | Il Fluocarbon nel Surfcasting | Primi approcci - configurazione rotante | Sfielttatore e Filo Elastico | Night and Day | I travi da pesca | Lo Shock Leader | Scelta Attrezzatura - Citazioni 1º | Condimeteo 3 | Condimeteo 2 | Condimeteo 1 | La Mareggiata | Obbiettivo Spigola! | Pelagici da riva... | Orate nel tirreno | Questioni di piombo | Maver Elite 190 | Daiwa 6 HM | Italcanna Fireball S1 | Penn 525 xtra Mag | Century Tornado Match and Sport | Century Tornado lite | Penn serie 525 | Ami, disaminiamo... | TRIO Compact BadBass Technology | SHIMANO BIOMASTER GTX 8000 | Zaino da pesca Fisherbagstore | Manutenzione dei mulinelli | Costruiamo un lead lift | Barretta conversione 6hm | Realiz. stampi cono-piramide 2º | Il Porta finali | Realiz. stampi cono-piramide 1º | Fonderia Cataudo | Modifica zaino FisherbagStore | Lo Sparviero, snodo multifunzionale | Bait Clip | Terminale per il Serra | Costruiamo il Bait Clip | Risparmiamo sui floater! | Stopper alternativo | Recuperiamo i floater | Prolunga del paletto | Costruzione del paletto | Cuscinetti | Oli e Lubrificazione | Costruzione di una palla da lancio | La meccanica dei freni magnetici | Daiwa Millionaire Tournament 7HT | Conversione AMBASSADEUR da cl a ct | Il sistema mag dei rotanti | Analisi rotture canne durante il lancio | Cenni storici, tributo a Lievanais | Guida all uso del rotante | Gli ami  | Daiwa Sealine 30 H | Teleferica: innesco del vivo | Gronghi and co. | La teleferica | Sostituzione boccole per il fisso | Piombo a perdere | 2 Ami per il vivo | Il Galleggiante ascensore | La Cassetta da Pesca | Il Mulinello a Bobina Fissa | Surf fishing e Beachledgering | Mormore, mormore, mormore... | Innescare il pastone | Il pastone | Cefalara Messinese | Come modificare una canna  | Rod Dryer fai da te | Composizione di uno starlight | Pasturatori Pesanti | Segnalatore d abboccata | Divergente per piombo scorrevole | Costruiamo un Tripode... | Stendi finali | Eging | Spinner Bait | Ritorno al Passato | GOMMA E SEABASS | Tabelle di Conversione | Lo Spinning | Freddo da Calamari | Alice s minnow 175 di Bluspin | Max Rap | Minnow Hart | Minnow  | Minnow Youzuri | Minnonw Sakai Lures | Wood n sunfish | Cranky-m | Wood n slither | V-Crank | Midive minnow | Live popper | Wood n minnow | Moran pencil | Dumbbell popper | V-Joint | Bubble popper | Artificiali: Top water and Minnow | Testa piombata con paletta per esche siliconiche | Anelli faidate | Imbobinatore fai da te | Autocostr. manico anna da spinning 2º | Spinner bait parte 2° | Spinner bait parte 1° | Come legare un anello | Jig da mare parte 2° | Jig da mare parte 1° | Anellatura Artificiali | Autocostr. manico canna da spinning | Alternativa legatura piume | A prova di martello | Rattlins fai da te | Filosa per alaccia (lana) | Filosa per alaccia (silicone) | Il salva esche artificiali | Pesca all’aguglia con la bombarda | Misurare il Fondale | Galleggiante e pasturatore 2°Parte | Galleggiante e pasturatore | Reggicanna da banchina | Appendici reggicanna | La Pastura | Pescare all Inglese | La Tecnica della Bolognese | La bombarda | Taratura dei gallegianti | Galleggianti da Inglese | Galleggianti da Bolognese | Il Cavalletto | Piombatura a scalare per lenza a mano | Gli ami per la traina | La canna da Traina | Traina e Battere il Calamaro | L alaccia reperimento e innesco | La Piombatura Frazionata  | L aguglia reperimento e innesco  | Il mulinello da traina | Traina alla Leccia Amia | Traina al Dentice | Equilibrare un artificiale | Artificiali da traina | Piombi per la traina | Come agganciare il piombo guardiano | Traina con piombo guardiano | Traina alle aguglie | Traina di profonditá con il Monel | Traina di Profondità, Affondatore o Downrigger | Everol T-SHOT 20 | SGANCIO RAPIDO QUICK RELEASE | SGANCIO RAPIDO | Sgancio Rapido Per il Piombo Guardiano | Il Piombo a sgancio rapido faidate | Costruzione terminale per il vivo 2º | Costruzione terminale per il vivo 1º | La vasca per il vivo | Traina da terra: Il barchino | Palamito a vela var. trapanese | Pesca con la Caloma 2º | Pesca con la Caloma 1º | Pesca al Pagro nello Stretto di Messina | A Saraghi col palamito | Il vertical jigging | Il Fasolare | Lo Sgombro | Cannolicchio | Oloturia e sua preparazione | Sugarello | Bibi (Spinculus nudus) | Bigattino | Travi | Esplosi | Nodi | La Corvina | La Cernia | Il Cefalo | La Boga | Alletterato | Aguglia | Alalunga | La Lampuga | La biologa risponde | Risposta per mimmop67 | Capo Peloro (ME) | Marina di Melilli | Spinesante (ME) | Santa Croce Camerina (RG) | Penisola Magnisi | Caponegro | Ognina di Siracusa | Catania: dalla Playa al porto di Ognina | Reports | Uno,due,tre...Serra! | Estate da sogno | A traina in cerca di emozioni | Aiolata | Il saragone | Quattro siculi in trasferta | Rotolando verso sud... | Il mio solito sauro... | Scaduta bellissima | Sabato di spettacolo! | A Spinning con Rocco | A pesca con Rocco! | Un amore di Cappotto | Blitz a Mortelle (ME) | Pescata a Lipari | Storia di un amore (Love fishing) | Sciroccata amara | Patti, fastidioso vento laterale! | Un tranquillo week-end di pesca | Events | Evento del 26/05/2006 | Evento del 30/09/2006 | Evento del 20/01/2007 | Evento del 19/05/2007 | Evento del 23/08/2007 | Evento del 14/10/2007 | Evento del 27/10/2007 | Evento del 17/05/2008 | Evento del 25/10/2008 | Evento del 28/03/2009 | Evento del 22/11/2009 | Evento del 03/07/2010 | Evento del 17/10/2010 | Evento del 08/05/2011 | Evento del 20/10/2013 | Evento del 09/02/2014 | Evento del 04/04/2015 | Evento del 04/05/2015 | Evento del 04/06/2015 | Evento del 04/07/2015 | Album fotografico anno 2005 | Album fotografico anno 2006 | Album fotografico anno 2007 | Album fotografico anno 2008 | Album fotografico anno 2009 | Album fotografico anno 2010 | Album fotografico anno 2011 | Album fotografico anno 2012 | Album fotografico anno 2013 | Album fotografico anno 2014 | Album fotografico anno 2015 | Album fotografico anno 2016 | Album fotografico anno 2017 | Paesaggi | Meteo | Downloads | Video | Links | Chat | Forum | Facebook | Contatti | Copyright
Booking.com
Pescare in Sicilia per i tuoi soggiorni consiglia: PrenotareinSicilia | PrenotareinItalia | PrenotareinEuropa
Pescare in Sicilia
All rights reserved
2006-2016
Risoluzione minima consigliata
1280x800

FORUM



Litorale di San Saba - Messina
LINK SUGGERITI


TOREPESCA



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
Siamo Online
da 4106 giorni, 8 ore e 26 minuti
Agrigento Caltanissetta Catania
Enna Messina Palermo
Ragusa Siracusa Trapani

Cefalu Taormina Isole Eolie
GOOGLE



Web pescareinsicilia.it

GIANLUCA



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
CONTATTACI


Nome

Email

Testo


GIUSEPPE



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it

www.itineraridipesca.it

TOPSITE PESCA DEPORTIVA


Ultimo aggiornamento
2/05/17 10:00

Google+