ARTICOLI
 
Agosto 2010
Traina e Battere il Calamaro
Emanuele Lisi





Il calamaro (Loligo Vulgaris) appartiene alla famiglia dei cefalopodi , ha un corpo allungato e sui lati ha due pinne triangolari larghe che lo differenziano dal totano con cui spesso viene confuso , infatti il totano ha delle pinne piccole e corte come delle vere orecchiette e una colorazione più scura .Il Calamaro vive in quasi tutto il bacino del mediterraneo a profondità comprese tra i 5m e i 200-300m e predilige fondali sabbiosi misti a roccia e posidonia , nei periodi estivi migra verso fondali più alti e nei periodi autunnali ed invernali lo si trova anche in pochi metri d’acqua dove trova piccoli pesci per nutrirsi . E’ molto ricercato perchè ha delle gustosissime carni ed è un eccellente esca da utilizzare nella traina con il vivo per insidiare dentici ricciole prai e cernie , si mantiene vivo in vasca pur che questa sia dotata di ottimo ricircolo d’acqua . I sistemi di pesca per insidiare il calamaro sono tanti ma per noi pescatori dalla barca andremo a descrivere i più usati ossia la traina a calamari e la pesca a “battere” .La traina al calamaro viene praticata di notte nei periodi autunnali ed è proprio in tali periodi che si spinge fino a pochi metri dalla riva , questa pesca oltre ad essere abbastanza redditizia è anche molto divertente perchè se fatta a regola d’arte può regalare serate indimenticabili e può fare riempire rapidamente la vasca del vivo , viene praticata con canna e mulinello oppure con lenza a mano , se praticata con canna e mulinello si possono utilizzare piccole canne da bolentino e mulinelli fissi oppure canna e rotante da traina di basso libraggio .Per insidiarlo con la traina ci dobbiamo munire di un buon ecoscandaglio che ci dia le informazioni sulla profondità e sulle marcature di mangianza sul fondo perché di sicuro in mezzo ci troveremo i calamari che banchettano . Le profondità che dobbiamo battere sono comprese tra 5 e 15metri e le esche che andremo ad utilizzare sono dei squid minnow muniti di paletta in plastica e al posto delle ancorette troveremo delle doppie coroncine ad aghi (vedi foto2) , questi squid minnow affondano 2-3m ma se appesantiti da qualche piombo a sgancio rapido li possiamo far scendere più a fondo ,per quanto riguarda la velocità di traina ci sono tante scuole di pensiero ,c’è chi consiglia i 3 nodi chi invece 1,5-2nodi ,personalmente non scendo sotto l’ 1,5 nodi , la montatura da usare è un filo in bobina dello 0,40 o meglio un buon trecciato e un finale di 2-3m di 0,35 dove legare il nostro squid minnow e se vogliamo aggiungere un eventuale piombatura lo possiamo posizionare a circa 10m dalla nostra esca per poi filare un complessivo di lenza madre pari a 35-40m dallo specchio di poppa , se invece utilizziamo una lenza a mano (vedi foto4) si posso utilizzare più squid minnow in serie così da creare una vera filosa per calamari perchè se troviamo il branco non mancheranno le doppiette o le triplette di calamari ,in più come si può notare in foto possiamo aggiungere un richiamo stroboscopico ad intermittenza o di colore rosso o verde, per la restante montatura in foto è ben descritta . La pesca a “battere “ ,come viene denominata in Sicilia ,è quella più praticata e viene eseguita in inverno sia di giorno che di notte su fondali che vanno da 20m ai 60m e deve essere eseguita con la barca che scarroccia in corrente e occorre essere aiutati da un buon ecoscandaglio e da una buona conoscenza del luogo di pesca .La pesca a battere può praticarsi sia con canna e mulinello o sia con lenza a mano ma la montatura rimane la stessa in quanto è costituita da una lenza madre 0,35-40 e una serie di artificiali per calamari(vedi foto1)intervallati da 15-20cm l’uno dall’altro montati a bandiera con uno snodo a 3 vie (vedi foto1-3). La tecnica di pesca consiste nel far battere il piombo sul fondo e con degli strattoni si deve animare la montatura facendola risalire per qualche metro verso la superficie per poi rilasciarla verso il fondo fin quando qualche calamaro rimarrà vittima delle nostre insidie ,in parole povere deve essere un susseguirsi di movimenti delle esche .Per quanto riguarda le esche da usare per questa pesca le innovazioni giapponesi hanno sconvolto il sistema,si importano infatti esche più piccole del normale standard con colorazioni molto sgargianti e particolari, anni fa’ la faceva da padrone il classico squid della yo-zuri ma oggi la produzione Oppai e Misachi ha soppiantato la classica calamariera , in più i nostri amici orientali hanno creato quello che oggi si chiama tataki fishing e la possibile pesca diurna del calamaro , direi che l’unica cosa di buono che abbiamo importato in Italia per pescare il calamaro di giorno sono le esche ma il tataki fishing lascia il tempo che trova, a buon intenditor poche parole.



|
 
NEWS DI AGOSTO




La Corvina

Album fotografico anno 2017
EBAY


DISCUSSIONI RECENTI


ANSA NEWS


MAPPA DEL SITO


Home | Il Sarago nel Surf Casting | La Tenuta al Moto Ondoso | Long Arm clippato by GCB | Pocket Beach | Tempesta Perfetta | I magnifici 5 | Coaster in Nylon occhio al taglio | Scelta della postazione | I piombi nel Surfcasting | Il Fluocarbon nel Surfcasting | Primi approcci - configurazione rotante | Sfielttatore e Filo Elastico | Night and Day | I travi da pesca | Lo Shock Leader | Scelta Attrezzatura - Citazioni 1º | Condimeteo 3 | Condimeteo 2 | Condimeteo 1 | La Mareggiata | Obbiettivo Spigola! | Pelagici da riva... | Orate nel tirreno | Questioni di piombo | Maver Elite 190 | Daiwa 6 HM | Italcanna Fireball S1 | Penn 525 xtra Mag | Century Tornado Match and Sport | Century Tornado lite | Penn serie 525 | Ami, disaminiamo... | TRIO Compact BadBass Technology | SHIMANO BIOMASTER GTX 8000 | Zaino da pesca Fisherbagstore | Manutenzione dei mulinelli | Costruiamo un lead lift | Barretta conversione 6hm | Realiz. stampi cono-piramide 2º | Il Porta finali | Realiz. stampi cono-piramide 1º | Fonderia Cataudo | Modifica zaino FisherbagStore | Lo Sparviero, snodo multifunzionale | Bait Clip | Terminale per il Serra | Costruiamo il Bait Clip | Risparmiamo sui floater! | Stopper alternativo | Recuperiamo i floater | Prolunga del paletto | Costruzione del paletto | Cuscinetti | Oli e Lubrificazione | Costruzione di una palla da lancio | La meccanica dei freni magnetici | Daiwa Millionaire Tournament 7HT | Conversione AMBASSADEUR da cl a ct | Il sistema mag dei rotanti | Analisi rotture canne durante il lancio | Cenni storici, tributo a Lievanais | Guida all uso del rotante | Gli ami  | Daiwa Sealine 30 H | Teleferica: innesco del vivo | Gronghi and co. | La teleferica | Sostituzione boccole per il fisso | Piombo a perdere | 2 Ami per il vivo | Il Galleggiante ascensore | La Cassetta da Pesca | Il Mulinello a Bobina Fissa | Surf fishing e Beachledgering | Mormore, mormore, mormore... | Innescare il pastone | Il pastone | Cefalara Messinese | Come modificare una canna  | Rod Dryer fai da te | Composizione di uno starlight | Pasturatori Pesanti | Segnalatore d abboccata | Divergente per piombo scorrevole | Costruiamo un Tripode... | Stendi finali | Eging | Spinner Bait | Ritorno al Passato | GOMMA E SEABASS | Tabelle di Conversione | Lo Spinning | Freddo da Calamari | Alice s minnow 175 di Bluspin | Max Rap | Minnow Hart | Minnow  | Minnow Youzuri | Minnonw Sakai Lures | Wood n sunfish | Cranky-m | Wood n slither | V-Crank | Midive minnow | Live popper | Wood n minnow | Moran pencil | Dumbbell popper | V-Joint | Bubble popper | Artificiali: Top water and Minnow | Testa piombata con paletta per esche siliconiche | Anelli faidate | Imbobinatore fai da te | Autocostr. manico anna da spinning 2º | Spinner bait parte 2° | Spinner bait parte 1° | Come legare un anello | Jig da mare parte 2° | Jig da mare parte 1° | Anellatura Artificiali | Autocostr. manico canna da spinning | Alternativa legatura piume | A prova di martello | Rattlins fai da te | Filosa per alaccia (lana) | Filosa per alaccia (silicone) | Il salva esche artificiali | Pesca all’aguglia con la bombarda | Misurare il Fondale | Galleggiante e pasturatore 2°Parte | Galleggiante e pasturatore | Reggicanna da banchina | Appendici reggicanna | La Pastura | Pescare all Inglese | La Tecnica della Bolognese | La bombarda | Taratura dei gallegianti | Galleggianti da Inglese | Galleggianti da Bolognese | Il Cavalletto | Piombatura a scalare per lenza a mano | Gli ami per la traina | La canna da Traina | Traina e Battere il Calamaro | L alaccia reperimento e innesco | La Piombatura Frazionata  | L aguglia reperimento e innesco  | Il mulinello da traina | Traina alla Leccia Amia | Traina al Dentice | Equilibrare un artificiale | Artificiali da traina | Piombi per la traina | Come agganciare il piombo guardiano | Traina con piombo guardiano | Traina alle aguglie | Traina di profonditá con il Monel | Traina di Profondità, Affondatore o Downrigger | Everol T-SHOT 20 | SGANCIO RAPIDO QUICK RELEASE | SGANCIO RAPIDO | Sgancio Rapido Per il Piombo Guardiano | Il Piombo a sgancio rapido faidate | Costruzione terminale per il vivo 2º | Costruzione terminale per il vivo 1º | La vasca per il vivo | Traina da terra: Il barchino | Palamito a vela var. trapanese | Pesca con la Caloma 2º | Pesca con la Caloma 1º | Pesca al Pagro nello Stretto di Messina | A Saraghi col palamito | Il vertical jigging | Il Fasolare | Lo Sgombro | Cannolicchio | Oloturia e sua preparazione | Sugarello | Bibi (Spinculus nudus) | Bigattino | Travi | Esplosi | Nodi | La Corvina | La Cernia | Il Cefalo | La Boga | Alletterato | Aguglia | Alalunga | La Lampuga | La biologa risponde | Risposta per mimmop67 | Capo Peloro (ME) | Marina di Melilli | Spinesante (ME) | Santa Croce Camerina (RG) | Penisola Magnisi | Caponegro | Ognina di Siracusa | Catania: dalla Playa al porto di Ognina | Reports | Uno,due,tre...Serra! | Estate da sogno | A traina in cerca di emozioni | Aiolata | Il saragone | Quattro siculi in trasferta | Rotolando verso sud... | Il mio solito sauro... | Scaduta bellissima | Sabato di spettacolo! | A Spinning con Rocco | A pesca con Rocco! | Un amore di Cappotto | Blitz a Mortelle (ME) | Pescata a Lipari | Storia di un amore (Love fishing) | Sciroccata amara | Patti, fastidioso vento laterale! | Un tranquillo week-end di pesca | Events | Evento del 26/05/2006 | Evento del 30/09/2006 | Evento del 20/01/2007 | Evento del 19/05/2007 | Evento del 23/08/2007 | Evento del 14/10/2007 | Evento del 27/10/2007 | Evento del 17/05/2008 | Evento del 25/10/2008 | Evento del 28/03/2009 | Evento del 22/11/2009 | Evento del 03/07/2010 | Evento del 17/10/2010 | Evento del 08/05/2011 | Evento del 20/10/2013 | Evento del 09/02/2014 | Evento del 04/04/2015 | Evento del 04/05/2015 | Evento del 04/06/2015 | Evento del 04/07/2015 | Album fotografico anno 2005 | Album fotografico anno 2006 | Album fotografico anno 2007 | Album fotografico anno 2008 | Album fotografico anno 2009 | Album fotografico anno 2010 | Album fotografico anno 2011 | Album fotografico anno 2012 | Album fotografico anno 2013 | Album fotografico anno 2014 | Album fotografico anno 2015 | Album fotografico anno 2016 | Album fotografico anno 2017 | Paesaggi | Meteo | Downloads | Video | Links | Chat | Forum | Facebook | Contatti | Copyright
Booking.com
Pescare in Sicilia per i tuoi soggiorni consiglia: PrenotareinSicilia | PrenotareinItalia | PrenotareinEuropa
Pescare in Sicilia
All rights reserved
2006-2016
Risoluzione minima consigliata
1280x800

FORUM



Litorale di San Saba - Messina
LINK SUGGERITI


GABRIELE



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
Siamo Online
da 4164 giorni, 10 ore e 31 minuti
Agrigento Caltanissetta Catania
Enna Messina Palermo
Ragusa Siracusa Trapani

Cefalu Taormina Isole Eolie
GOOGLE



Web pescareinsicilia.it

NUNZIO & PADRE



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it
CONTATTACI


Nome

Email

Testo


MARIO



Inviaci le foto delle tue catture lisi@pescareinsicilia.it

www.itineraridipesca.it

TOPSITE PESCA DEPORTIVA


Ultimo aggiornamento
2/05/17 10:00

Google+